Storia della Casa di Riposo

La Casa di Riposo Giovanni Fogliotti sorse per nobile iniziativa del Cav. Giovanni Fogliotti con l’intento di ricoverare i vecchi poveri del paese, e per questo egli offrì un reddito annuo di lire diecimila per il funzionamento dell’opera da lui fondata nell’anno 1927, completata nel 1928 con un costo complessivo di lire cinquecentomila. Tuttavia fu necessario provvedere ad una parte di spese ancora scoperte, ed il consiglio comunale nell’anno 1930 deliberò, per interessamento del Podestà Capitano Enrico Gianotti di coprire le spese con una sottoscrizione quinquennale da parte della popolazione.

La Casa di Riposo divenne, con decreto del Duce, dato nella tenuta di San Rossore (PI) il 17 ottobre 1941 e controfirmato dal Re Vittorio Emanuele III, Ente morale con autonoma amministrazione e relativo statuto organico. Negli anni settanta in base alle leggi vigenti si trasformò in Istituto Pubblico di Assistenza Benefica (IPAB).

facciata

Al suo sorgere l’ospizio fu retto dalle Suore Salesiane fino al 1948.
Dall’aprile 1949, la direzione assistenziale venne affidata ad un’altra congregazione, quella delle Suore di N.S. del Rifugio di Monte Calvario (dette Brignoline) ordine religioso fondato dalla Santa Virginia Centurione Bracelli (1587-1651) nel 1633 con scopi assistenziali.

La Casa di Riposo svolge la sua attività grazie anche ad alcuni lasciti e beneficenze ricevute negli anni da benefattori ed istituzioni.

cappella

In ordine di tempo, la signora Rapetti Giuseppina, nel suo testamento lasciava in dono un importante immobile da dividere in comunione con la Parrocchia di Santa Caterina in memoria della figlia.

Grazie ad un encomiabile ed importante lascito dato dalla Signora Clelia Sinaglia, a perenne memoria del marito Cav. Rinaldo Graziano, isolano di nascita, nell’anno giubilare 2000, veniva completata la nuova ala della Casa destinata al reparto degli ospiti non autosufficienti.
Per volere e contributo di Sua Eminenza il Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato, il 5 novembre dell’anno 2005, veniva da Lui inaugurata la nuova Cappella completamente ampliata ed arredata.
Nello stesso giorno per volere della famiglia di Franco Graziano in memoria del compianto Ing. Alessandro Sodano, fratello del Cardinale, veniva aperta la palestra riabilitativa di fisioterapia.

La Casa di Riposo continua tuttora la propria opera con grande impegno e volontà da parte dell’attuale Consiglio di Amministrazione,  composto dal Presidente Ferdinando Gianotti, da due membri scelti dall’amministrazione comunale, dal parroco pro-tempore e da un membro erede della famiglia Fogliotti.